L'Associazione

Assomet rappresenta i produttori e trasformatori italiani di metalli non ferrosi, alluminio, piombo, rame, zinco, nichel, stagno, magnesio, metalli preziosi e metalli minori.

Nel suo insieme il settore industriale rappresentato è costituito da un migliaio di aziende che impiegano 25mila addetti con un fatturato annuale di circa 23 miliardi di euro.

Fondata nel 1946, aderisce a Confindustria ed insieme a Federacciai costituisce Confindustria Metalli.

L’Associazione è impegnata nelle tematiche per la salvaguardia delle condizioni operative del settore in campo energetico, doganale, fiscale, ambientale e di politica commerciale, con l’obiettivo di ottenere condizioni di competitività comparabili con quelle dei principali Paesi europei, con i quali l’industria nazionale si deve confrontare.

In tutte le azioni di rappresentanza dell’Associazione è però sempre presente la mission tesa a valorizzare la piena sostenibilità ambientale dei metalli e dell’industria che li produce e li trasforma, presentando la caratteristica di riciclabilità infinita dei metalli e della loro perfetta compatibilità con il tema attuale della circular economy.

GAS INTENSIVE
E’ il consorzio, fondato da Assomet e da altre sette Associazioni di settori energivori per operare sul mercato del gas, attraverso le forniture ai consorziati e la partecipazione in forma associata a stoccaggi, trasporto e importazione di metano.

COMITATO PREZZI
Rileva settimanalmente dal 1948 le quotazioni dei metalli non ferrosi sul mercato nazionale e ne cura la pubblicazione, trasferendoli poi alle Camere di Commercio per la loro ufficializzazione e pubblicazione nei Mercuriali.

COMITATO AMBIENTE
Segue le proposte e le normative in materia ambientale (gestione dei rifiuti solidi, emissioni in atmosfera, scarichi liquidi, rumore, ambiente di lavoro e sicurezza, ecc.) attraverso i propri esperti, difende gli interessi della Categoria in sede di elaborazione delle normative e propone soluzioni tecnicamente realizzabili ai problemi ambientali.

COMITATO QUALITA'
E' l'interfaccia di IGQ – Istituto Garanzia Qualità, Ente italiano Certificatore della Qualità dei Sistemi aziendali per le industrie metallurgiche e siderurgiche.

COMITATO STATISTICO
Assomet ha un'esperienza, collaudata in 60 anni, nella raccolta ed elaborazione delle statistiche di produzione ed uso dei metalli non ferrosi, collaborando con altre Associazioni e Gruppi internazionali, Gruppi governativi di studio e conservando stretti rapporti di collaborazione con Enti ed Istituti specializzati nella raccolta ed elaborazione di dati statistici.

COMITATO DOGANALE
Si occupa dei problemi attinenti all'importazione ed esportazione dei metalli, dalla classificazione delle merci, ai dazi, ai contingenti, agli ostacoli non tariffari al libero commercio, i magazzini doganali e la loro regolamentazione. Partecipa, attraverso il Trade Committee di Eurométaux, alla discussione sui trattati commerciali bilaterali e multilaterali dell’UE.


Nella difesa degli interessi dell'industria, l’Associazione è in contatto con:

Eurométaux Associazione Europea di Settore dei metalli non ferrosi
European Aluminium Associazione Europea dell’Alluminio
IAI International Aluminium Institute
The Aluminum Association Associazione dell’Alluminionegli USA
IWCC International Wrought Copper Council
Associazione internazionale dei trasformatori di rame e leghe
OECAM Organisation of European Copper Alloy Ingot Makers
ECI European Copper Institute
EPMF European Precious Metals Federation
ILZSG International Lead and Zinc Study Group
ICSG International Copper Study Group
INSG International Nickel Study Group

Confindustria, Ministeri (Sviluppo Economico – MISE, Ambiente, Salute, Infrastrutture e Trasporti, Economia, ecc.), Istat, UNI, ecc.
Autorità regionali, gli Uffici periferici dell'Amministrazione centrale e le Camere di Commercio.


Assomet si articola inoltre in “Gruppi metallo”:

CENTROAL
Centro Italiano Alluminio
Fondato nel 1954, rappresenta l'intera catena del valore dell'industria dell'alluminio italiana.
E' attivamente impegnato con i decisori pubblici e con l'ampia realtà dei rappresentanti di interessi per promuovere le applicazioni dell'alluminio, per favorirne lo sviluppo e per massimizzare il contributo che il metallo può offrire al raggiungimento dell’obiettivo della sostenibilità. 
Aziende Associate.

CENTRORAME
Riunisce i principali produttori di semilavorati (lamiere, nastri, tubi, barre, filo, ecc.) di rame, ottone e altre leghe.
Aderisce all'International Wrought Copper Council (IWCC) di Londra.

GRUPPO FONDERIE
Inquadra le fonderie di tutti i metalli non ferrosi aderenti ad Assomet. Nel Gruppo sono particolarmente presenti le fonderie di pressocolata di alluminio e di zinco.

GRUPPO METALLI PREZIOSI
Si occupa delle applicazioni industriali dei metalli preziosi e delle problematiche connesse, dal tema ambientale a quello fiscale, alle norme commerciali, i marchi di identificazione, i titoli legali, i mercati di utilizzo.
Aderisce alla European Precious Metals Federation.

GRUPPO RAFFINATORI DI LEGHE DI RAME
Unisce i produttori di pani e lingotti di bronzo e di ottone.
E' membro della Associazione Europea della categoria, OECAM.
Aderiscono ad Assomet anche le Associazioni:

AITAL
Associazione Italiana Trattamenti Superficiali Alluminio
Svolge attività di ricerca sulle leghe di alluminio e sui processi di preparazione delle superfici e persegue un maggior coinvolgimento di tutti gli operatori del settore, compresi i fornitori di prodotti chimici, per armonizzare e rendere più semplice l'attività produttiva. Studia e la divulga le problematiche legate alle normative ambientali.

AIZ
Associazione Italiana Zincatura
Ha per scopo di studiare e attuare i mezzi necessari per incrementare l'uso della zincatura a caldo come protezione dell'acciaio contro la corrosione. A tal fine segue le attività scientifiche e di ricerca a livello internazionale, promuove studi per la messa a punto di nuovi prodotti o per il perfezionamento di quelli esistenti, pubblica testi tecnici e divulgativi e cura l'edizione italiana della rivista "Zincatura a caldo".

ASSIRAL
Associazione Italiana Raffinatori Alluminio
Costituita nel 1972, ha lo scopo di promuovere tutte le attività miranti allo sviluppo dell'industria del recupero e della raffinazione dell'alluminio, effettuare studi statistici, economici, tecnici e promuovere gli impieghi delle leghe prodotte e rappresentare e tutelare gli interessi di carattere generale e particolare degli aderenti presso le autorità centrali e locali, enti ed associazioni, congressi e riunioni nazionali ed estere.

CIAL
Consorzio Imballaggi Alluminio
E' il Consorzio della Filiera Alluminio costituito, in attuazione del Decreto Ronchi sui rifiuti, dai fornitori di materiali per imballaggio, dai fabbricanti, i trasformatori e gli importatori di imballaggi vuoti e di materiali di imballaggio. Aderisce al Consorzio Nazionale Imballaggi (CONAI).

UNIMET
Associazione di unificazione dei metalli non ferrosi
Fondata e promossa da Assomet, consente alle singole imprese associate di partecipare direttamente ed all’elaborazione delle norme tecniche nazionali ed internazionali (UNI e CEN) che diventeranno di uso comune per clienti e fornitori di metalli e manufatti di metalli non ferrosi. E’ bene sottolineare che partecipare all’elaborazione delle norme tecniche significa conoscere in anticipo l’evoluzione della normativa e mettere in atto le strategie di modifica mentre essa è ancora in divenire, attrezzandosi così a non doverla poi subire passivamente una volta entrata a regime.

Aderire ad Assomet significa quindi dotarsi di strumenti e informazioni che consentono di affrontare più serenamente ed efficacemente il complesso sistema della metallurgia non ferrosa, stringendo con i colleghi un patto per la difesa degli interessi comuni, senza rinunciare alla libertà di intraprendere in un regime di leale concorrenza.


Assomet è dunque la carta giusta per:

  • partecipare in prima persona alla difesa del proprio settore ponendosi come interlocutori sia nei confronti delle autorità nazionali che di quelle comunitarie
  • unire la propria voce a quella di tutti gli altri imprenditori rafforzando e dando autorevolezza alla posizione della singola azienda
  • aprire un confronto positivo e costruttivo con gli altri imprenditori per poter cogliere opportunità che si perderebbero restando confinati nella propria azienda

prossimo articolo